Zenit ET

Ecco la mia croce e la mia delizia… mi ero riproposta di rimanere nel “semplice” (visto che ero partita dalla lomografia e dalle toy cameras e sono finita con una reflex russa del 1981… Il perchè non lo so neppure io, ma l’ho vista, mi è piaciuta e ho deciso che sarebbe tornata a casa con me… Ho cercato e scaricato il manuale (prima in russo, poi, per fortuna, l’ho trovato in inglese), ho caricato un 35mm e ora sarà una nuova, e spero fedele, compagna di viaggio.

Questa Reflex fu prodotta dalla Manifattura “KMZ” (Krasnogorsky Mekhanichesky Zavod), una delle più importanti industrie sovietiche del settore ottico. La prima Zenit fu messa sul mercato nel 1952, ed ebbe più di 50 versioni successive, prodotte fino al 2004. La Zenit ET rappresenta l’evoluzione della Zenit E, il corpo macchina è solido e pesante ed è una fotocamera completamente manuale. L’obiettivo ha una lente Helios 44M-5, con focale di 58mm, il diaframma ha aperture da f/2 a f/16, l’otturatore è in tela con tempi di scatto da 1/30 sec. a 1/500 sec., più posa B, e l’esposimetro ha una cellula al selenio e ha richiesto lunghe sedute su internet per capirne il funzionamento. Praticamente, di fianco alla manopola dove si seleziona la sensibilità DIN o ISO c’è una “mezzaluna” di vetro all’interno della quale vi sono due lancette, una con un tondino e l’altra dritta. L’esposizione corretta è data dalla collimazione di queste due lancette (devono essere l’una sull’altra o cmq l’una tangente al tondino dell’altra). La cellula al selenio sopra l’obiettivo misura la luce, quindi non va assolutamente coperta e comunque, per la cronaca, non viene misurata la luce effettiva attraverso l’obiettivo. Per far collimare le due lancette bisogna spostare la ghiera intorno alla selezione della sensibilità, a quel punto basta leggere la coppia di numeri che si trova sulla ghiera stessa e che corrisponde a tempo dell’otturatore-apertura diaframma per riuscire a fare una fotografia con la giusta intensità di luce. Non rimane che metter a fuoco e il gioco e fatto.

 Ok, detta così sembrerebbe semplice… Sviluppiamo il primo rullo e vediamo…

A.

5 thoughts on “Zenit ET

  1. grande…. adore le zenit.. l’ho avuta anche io la ET…. ora ho appena preso una zenit 122… non vedo l’ora che arrivi…. ho anche visto che con la ET hai fotografato il castello estense… se non sbaglio..🙂

  2. Ho una ET pure io.
    Foto fantastiche, adoro la pellicolo B/N…
    Peccato che perde un pò di luce, stò cercando una guida per la manutenzione… SPEREM!😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...