LomoPassion!

Ho letto diversi post su vari blogs di persone che si “ribellano” alla “moda” LOMO, sostenendo che non la condividono perché la ritengono troppo cool… Ciò mi ha fatto riflettere… poiché credo di essere veramente poco cool sotto molti punti di vista, perché non ho mai amato i fenomeni di massa, e perché ho notato questo spopolamento di macchine fotografiche analogiche solo quando me ne ero già innamorata… cioè troppo tardi! La maggior parte delle persone che frequento non sa forse montare un rullino, probabilmente piuttosto sa inserire una matrice per creare un filtro in un software di elaborazione di immagini, quindi non sostiene assolutamente l’analogico a discapito del digitale… Detto ciò ho pensato anche che tutte le cose di “moda” mi hanno quasi sempre fatto venire il prurito e che, viste altre mie passioni collezionistiche (ad esempio minerali e pietre dure, per niente cool!!!), questa della fotografia analogica è una passione che non mi sono di certo cercata. Però ci tengo a precisare una cosa: tra l’emozione dell’acquisto di una digitale dalla risoluzione mirabolante e quella di scovare una vecchiona analogica tra pezzi di rottami in un mercatino, non c’è alcun paragone!!!! Il mio animo di conservatrice mi impone di dover necessariamente recuperare cose inutilizzate che diventano, in questo contesto, dei veri tesori. Se “profumano” di cuoio ammuffito, di polvere e sono state tenute tra le mani di persone a me sconosciute e trasportate chissà dove ad immortalare pezzi di vita, paesaggi ed eventi che non vedrò mai… la cosa non può che emozionarmi. “Adottai” nel mio cuore Gustav Klimt ben 11 anni fa, quando davanti alla Giuditta del Leopold Museum di Vienna mi venne un magone grande così, è dall’asilo che disegno, e ricordo ancora le casette che facevo, col comignolo perpendicolare al tetto, è da un anno che pianto piante grasse ovunque, ho i doppi vetri delle finestre che sembrano una giungla in miniatura, e sono 6 mesi che fotografo… 6 mesi che trovo molto cool svegliarmi alle 8 di domenica mattina,bermi il caffè, farmi 3 giri di sciarpa intorno al collo, infilare il guinzaglio al mio cane e girare tra le bancarelle, lo trovo pittoresco, rilassante, interessante… e quando trovo un nuovo pezzo torno a casa veramente col cuore gonfio e la curiosità a mille. E non c’è stata cura migliore per il mio meteoropatismo di questa… odiavo la nebbia, la pioggia, mi intristiva la decadenza autunnale, mentre ora lo spettacolo delle foglie che cadono mi ricorda un carnevale della natura, che non può non essere immortalato! Quindi sì, questa passione sarà una moda, un fenomeno sicuramente pubblicizzato, sarà forse “un modo inutile di rinnegare il progresso tecnologico”, ma l’emozione che mi dà uno scatto di un apparecchio vecchio di 50 anni, l’alone vignettato di una foto che non conosce i pixel, o l’effetto inaspettato che esce dallo sviluppo di un negativo non è cool… è semplicemente unica e fantastica!!!

6 thoughts on “LomoPassion!

  1. non cambierei una virgola di quello che hai scritto!!! l’articolo mi rispecchia pienamente anche riguardo l’odio nei confronti del freddo e del brutto tempo..vinto per amore delle foto scattate con mezzi d’altri tempi! è amore! ti capisco!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...