Olympus XA2

Domenica mattina me ne gironzolavo in un mercatino con un libro di fotografia sotto il braccio scovato a 5€ su una bancarella…. Ero già contenta così, con il mio acquisto soddisfacente, il sole sulla testa e una giornata da dedicare a non fare assolutamente niente di impegnativo… Sulle bancarelle poi c’era di tutto e di più, da lampade strane a dischi, vestiti improponibili e bigiotteria datata pacchiana ma assolutamente buffissima. Sino a quando non ho buttato l’occhio e le mani in una cesta (io guardo sempre nelle ceste e nelle cassette da frutta nei mercatini, ci trovi il peggior pattume ma anche le cose più strane e dimenticate)… e lì se ne stavano un super flash Agfa da mezza tonnellata di peso e privo dello sportellino del vano pile, una Ricoh 35 ZF ST in buone condizioni con tracolla e custodia e una Olympus XA2 nella sua scatola nera. Mi son portata via il tutto in blocco.

205319_436306039785315_1880164244_n

Era tanto tempo che cercavo l’Olympus ma i prezzi che mi proponevano non erano mai molto soddisfacenti… la serie XA di questa marca è da sempre sinonimo di compattezza e mi sono innamorata di questo tipo di mini-macchine da quando uso la Rollei 35. La XA2 è una giovincella degli anni ’80 con un’estetica tutta particolare. La forma a uovo del guscio di protezione, che scorrendo verso sinistra ne permette l’accensione, è spettacolare ed inoltre l’otturatore a comando elettromagnetico aiuta a evitare l’effetto mosso visto che basta appoggiare il dito sul tasto per scattare. L’ideatore del suo design è stato Yoshihisa Maitani, ingegnere e creatore delle migliori Olympus, che per questa macchina lavorò su un modello in creta fino a notte inoltrata.

maitani

Anche l’ottica con lente grandangolare Olympus “D Zuiko” con focale 35mm a quattro elementi è ottima, accoppiata ad un sistema esposimetrico CDS assolutamente automatico. Gli unici settaggi possibili sono gli ISO della pellicola e la messa a fuoco su primo piano, figure intere e panorami. Nella parte sottostante ha inoltre una levetta che consente il test della batteria e l’autoscatto. Quando ho aperto la macchina per verificarne il funzionamento mi sono accorta che dentro era caricato un rullino Agfa al quarto scatto, perciò una volta pulita l’ho rimontato e ora lo utilizzerò per fare il test roll…..

Buoni scatti!!!

A.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...